Coordinamento Precari e Disoccupati della Scuola

Provincia di Venezia

Proposte di modifica della Tabella

allegata alla Legge 143/04

Riporto, in estrema sintesi, la mia proposta per le principali modifiche da apportare alla Tabella allegata alla Legge 143/04.

A cura di  Andrea Florit

 

24/05/2004

 

In estrema sintesi, ecco le principali correzioni da apportare:

 

1.1) al punto B.3/a: inserire dopo le parole "della nomina e" le seguenti "per intero quello";

(Nota: corregge l'incompatibilità tra la lettera "a", dove si limita il servizio valutabile "alla classe di concorso o posto per il quale si chiede l’inserimento in graduatoria", e la "b-bis", dove si valuta invece anche "il servizio prestato in classe di concorso o posto di insegnamento diverso da quello cui si riferisce la graduatoria"; la correzione permette semplicemente la coesistenza delle due frasi, ma non implica cumuli di punteggio o la doppia valutazione del servizio specifico e non specifico)

 

1.2) al punto B.3/b-bis: aggiungere il riferimento esplicito anche al punto B.2;

(Nota: ha l'obiettivo di sanare l'esclusione, che appare illegittima, del riconoscimento del servizio non specifico prestato nelle scuole non statali o paritarie)

 

2) in alternativa ai precedenti punti 1.1 e 1.2: eliminare il punto B.3/b-bis e valutare il servizio non specifico alla lettera C della Tabella, tra gli "Altri titoli", attribuendo 2 punti per ogni anno scolastico in cui sia stato prestato tale servizio per almeno 180 giorni (vedi punto 4.3);

(Nota: la modifica mira ad un riconoscimento del servizio non specifico come contributo formativo al curriculum del docente, da valutare nella misura di 1/6 rispetto a quello specifico, nel caso abbia una consistenza di almeno 180 giorni per anno scolastico; in tale ipotesi il riconoscimento del titolo formativo esulerebbe dal concetto di retroattività)

 

3) al punto B.3/h: abrogare del tutto la lettera h;

(Nota: indubbiamente la soluzione migliore rimane l'eliminazione di tutte le supervalutazioni previste alla lettera "h"; come seconda scelta è auspicabile attuare almeno una migliore definizione delle sedi "disagiate" o del punteggio aggiuntivo da attribuire in luogo del raddoppio)

 

4) alla lettera C "Altri titoli":

4.1 - modificare il punto C.1: C.1) Ai titoli di cui ai punti C.2, C.3, C.5, C.6, C.11 e C.12* e a quelli elencati ai punti C.7, C.8 e C.9 non può essere attribuito complessivamente, per ciascun gruppo, un punteggio superiore a 12 punti;

4.2 - attribuire a ciascun titolo elencato ai punti C.2, C.3, C.5, C.6, C.11 e C.12* un punteggio pari a punti 1 o 2 come massimo e, per il dottorato di ricerca e gli altri titoli pluriennali, fare riferimento a ciascun anno di durata;

4.3 - *aggiungere il punto C.12: C.12) Per ogni  anno scolastico in cui sia stato prestato un servizio di cui alle lettere B.1 e B.2 di almeno 180 giorni in classi di concorso o posti di insegnamento diversi da quello cui si riferisce la graduatoria, sono attribuiti punti 2; il servizio prestato contemporaneamente in più insegnamenti o in più classi di concorso è conteggiato una sola volta.

(Nota: le modifiche hanno l'obiettivo di attribuire un valore meno arbitrario e diversificato ai vari "altri titoli", contenendoli nell'ambito degli 1-2 punti, nella constatazione che le GP riformulate nel 2004 attribuiscono la maggiore rilevanza di punteggio al servizio d'insegnamento specifico effettuato; viene inoltre qui inserita la valutazione del servizio non specifico, quale titolo preferenziale ad incremento del curriculum formativo dell'aspirante)

 

 

all'inizio

 



 

Agg. 05/07/04

Torna alle NEWS